Lo sai che puoi fare Pay Per Click su Expedia?

Tutti i giorni parlo con un albergatore e tutti i giorni dico la stessa cosa: “ormai è tutta una questione di pubblicità a pagamento se vuoi ricevere prenotazioni dirette”.

Lui mi guarda basito come se io volessi vendergli qualcosa, poi gli spiego che sono tutti investimenti a favore di Google, Tripadvisor, Facebook e ora… udite udite… anche di Expedia.

Ma non era una OTA? Sì, certo, è la OTA che ha capito talmente bene il concetto che le prenotazioni si comprano a suon di advertising, pay per click, remarketing, display, che ha pensato bene di rivendere ciò che compra: la visibilità a costo per click.

Pazzesco, eh? Expedia rivende pubblicità linkando il tuo booking engine dal loro portale.

Certo non lo fa per la gloria. Si fa pagare a costo per click! (Per adesso.)

E per questo ti fa stare primo nei suoi risultati di ricerca sulla tua destinazione, poi il cliente deciderà se prenotare tramite il portale facendoti pagare la solita commissione o cliccare sul link a pagamento (per te) e atterrare direttamente sul tuo booking engine.

Quindi per 2 benefici:

  • massima visibilità in top sulla tua destinazione: adesso puoi davvero sbaragliare i tuoi competitor;
  • risparmio delle commissioni: se il tuo hotel ha buoni tassi di conversione, può essere molto vantaggioso questo approccio su Expedia.

Il costo dei PPC sono tanti e sono pochi; in questo caso i primi test ci danno un costo per acquisizione del 12%

Simple Booking è il primo booking engine su cui sono partiti i test di Expedia in Italia e siamo curiosi di vedere il ROI di questa grande novità che cambierà il mercato. Sì, esatto, cambierà il mercato perché possiamo aspettarci che tutto vada in questa direzione: le prenotazioni si comprano a suon di pay per click, chi più spende meno spende. In alternativa si va in bocca alle commissioni delle OTA.

Si perché le OTA, di fatto, fanno quello che l’hotel non vuole, non può o non sa fare; le OTA comprano visibilità da Google in primis ma ovunque nel web e la rivendono con il loro bel guadagno, sotto forma di commissioni.

L’albergatore è felice perché paga sul “venduto” cioè solo sulle prenotazioni realmente entrate e per questo è disposto a pagare molto ma molto di più di quanto spenderebbe se questa visibilità se la comprasse per conto suo.

Quindi possiamo fare a meno delle OTA? No di certo.

Queste ormai sono diventate i primi motori di ricerca di strutture ricettive al mondo, quindi vanno trattate con la massima cura e rispetto; per contro però sfruttano la pigrizia dell’albergatore finché questo non se ne accorge e inizia a competere ad armi pari. E oggi è possibile.

Per tornare al Pay Per Click di Expedia, possiamo aspettarci che questo tipo di iniziative non sia alla portata di tutti ma solo per quegli hotel che hanno una tariffa media sopra i 100 euro e che comunque siano dotati di strumenti altamente performanti per la conversione come boooking engine e sito web efficaci.

È inutile comprare i click per farli atterrare su un canale diretto inefficace.

Perciò ti chiedo: il tuo canale diretto è efficace?

Compila il modulo di richiesta qui sotto e in poco tempo ti diremo se anche per te può aver senso provare Expedia Pay Per Click.

Nb: Offriamo questa analisi gratuita questa settimana e solo per i primi 10 che ne fanno richiesta.

 

All The Best (Direct)

Pubblicato in Distribuzione

Rimani aggiornato

* indicates required
È Semplice!
Contattaci per ricevere subito la tua demo gratuita di Simple Booking.
© 2004 - 2015 QNT S.r.l. a Socio Unico - Tutti i diritti riservati Sede legale: Via Lucca,52 - 50142 - Firenze - C.F. & P.IVA: 02333620488 - N.Rea FI-52 2110. Capitale Sociale € 19.000 i.v.
Privacy Policy - Cookie Policy