35-------------1-------------

Facebook comprerà TripAdvisor

La miglior fantascienza è quella che sa prevedere realisticamente il futuro dell’umanità non solo sotto il profilo tecnologico, ma anche culturale. Per questo l’articolo di Chris Torres – Direttore di Tourism Marketing Agency – ci ha colpito, al di là dell’eclatante “Facebook will buy TripAdvisor” con cui si apre; prevede un futuro per niente remoto in cui il gigante dei social media decide di entrare nel settore del travel dalla porta principale, con ricadute tutt’altro che banali sul settore.

Si parla ancora di fantascienza, perché di acquisizioni nessuno parla nemmeno teoricamente, ma di quella capace di prevedere la realtà prossima, quella che insomma ci piace di più.

Abbiamo tradotto l’articolo di Chris Torres e speriamo sia di tuo gradimento.

 

Ammetto che il titolo potrebbe sembrare a prima vista acchiappa-click, ma credo fermamente a un futuro in cui Facebook acquisterà TripAdvisor. Perché? Per un sacco di buone ragioni. Ritengo sia estremamente probabile che il portafoglio di servizi digitali di Facebook – in costante espansione da anni – si arricchisca di un grande brand del turismo entro i prossimi cinque anni. In questo scenario, TripAdvisor sarebbe la scelta migliore.

 

Perché Facebook dovrebbe acquistare TripAdvisor

Per rispondere a questa domanda in maniera esaustiva, diamo prima un’occhiata a quello che sta accadendo in Cina, più specificamente con WeChat. Per chi non lo sapesse, WeChat è l’app più popolare del Paese per il gaming, i trasferimenti di denaro, le videochiamate, la prenotazione di cibo (ma anche di visite mediche), la lettura di notizie e per tanto, tanto altro. WeChat è praticamente la versione cinese di Facebook, soltanto con molte più funzionalità.

Secondo l’agenzia di ricerca China Skinny «L’influenza e la portata di WeChat nella Rete è senza rivali in Cina. La sua tecnologia raggiunge tutti gli aspetti della vita dei suoi utenti, dalla comunicazione con i propri cari alla condivisione dei momenti speciali, dall’acquisto di biglietti del cinema e corse di taxi ai voli e tour».

L’app WeChat serve approssimativamente 938 milioni di utenti ed è classificata quinta nel mondo per iscritti, dietro solo a Messenger, WhatsApp, YouTube e Facebook. Sono certo che l’azienda di Zuckerberg sia ben cosciente della concorrrenza e voglia mantenere il suo predominio sul resto del Mondo.

Facebook ha oltre 2 miliardi di utenti attivi ma, per quanto WeChat abbia ancora molto da recuperare, le cose possono cambiare repentinamente nell’industria digitale – specialmente in quella legata al turismo. Abbiamo già visto TripAdvisor acquisire Viator e Bokün, Airbnb offrire attività turistiche e Google lanciare Touring Bird; le possibilità di business nel settore dei tour e delle attività sono notevoli e penso proprio che gli analisti di Facebook se ne siano accorti esattamente come noi!

 

Come immaginarsi una partnership Facebook-TripAdvisor?

Facebook ha già un chiaro interesse per i tour e le attività, come mostrato dalle sue Guide Cittadine e dalla sua tecnologia IA per le guide virtuali chiamata FAIR (Facebook Artificial Intelligence Research). Facebook è in una fase in cui sta cercando di capire come usare la ricchezza di informazioni in suo possesso nel settore turistico. Immagina quindi le recensioni di TripAdvisor perfettamente integrate in Facebook, con in aggiunta la possibilità di prenotare direttamente dalla piattaforma. Questo permetterebbe agli utenti di scrivere recensioni, pubblicare foto e video già caricati durante il proprio soggiorno nella destinazione senza abbandonare mai lo stesso ecosistema.

Lunedì 17 settembre TripAdvisor ha reso pubblico il suo prossimo look, compreso di nuove integrazioni social. Non credo sia una coincidenza che il nuovo design assomigli notevolmente al layout di Facebook. Lo slittamento della piattaforma verso più funzionalità di networking ci suggerisce la nuova traiettoria di TripAdvisor nel turismo, più concentrata sugli aspetti social.

Se Facebook acquistasse TripAdvisor, e le due piattaforme fossero completamente integrate, Facebook potrebbe notificare automaticamente i clienti di un tour per chiedere loro di lasciare una recensione sul gestore. Immagina tutto questo accanto a guide virtuali e capacità di realtà virtuale. Potrebbe significare la fine dei siti web tradizionali perché tutto ciò che cerca un turista sarebbe fruibile da un’app Facebook-TripAdvisor.

L’advertising su Facebook diventerebbe ancora più accurato e dotato di sfumature; potrebbe tracciare le scelte di attività in viaggio preferite dagli utenti automaticamente, siano tour cittadini, vacanze in spiaggia o esperienze enogastronomiche. Gli utenti Facebook potrebbero diventare importanti influencer con i follower acquisiti grazie alle recensioni che rilasciano.

Facebook ha il potenziale per diventare la più grande OTA nel mondo e credo che potrà davvero accadere entro cinque anni. Abbiamo del resto notato con le nostre ricerche interne quanto gli utenti non apprezzino l’idea di lasciare l’app di Facebook e preferiscano rimanere in contatto con le aziende del travel attraverso Messenger o perlomeno attraverso una richiesta disponibilità in-app.

 

Facebook può diventare da solo un rivale di TripAdvisor?

Qualcuno potrebbe affermare che Facebook non ha alcun interesse in questa mossa: con i suoi fondi potrebbe diventare un rivale di TripAdvisor senza bisogno di acquistarlo.

Il punto è che non avrebbe alcun senso sotto il punto di vista imprenditoriale; portare via così tanti utenti da TripAdvisor su un’altra piattaforma richiederebbe uno sforzo inenarrabile, considerato che il Gufo ha impiegato anni per raggiungere questa massa critica, influenzando ora oltre il 10% delle prenotazioni turistiche mondiali, con oltre 500 milioni di viste mensili. Non è un risultato che Facebook può raggiungere così facilmente. Di converso, se TripAdvisor fosse integrato con Facebook si creerebbe un colosso dell’industria che cambierebbe lo scenario distributivo per sempre.

Facebook proverà davvero a dominare il settore turistico? Io penso proprio di sì. Proverà a comprare un’azienda come TripAdvisor? Be’, considerato come TripAdvisor sia il più grande nome dell’industria, penso che Facebook sarebbe più che tentato a fare la prima mossa; inoltre i cambiamenti di TripAdvisor mostrano come allo stesso tempo la piattaforma sia interessata a raggiungere il pubblico dei social media.

Una fusione (o un acquisto) potrebbe non accadere subito, ma sono convinto che succederà davvero nei prossimi anni, per il bene di Facebook se vuole rimanere il più grande e importante social network al mondo!

 

Chris Torres

Director and Tourism Marketing Expert at Tourism Marketing Agency

Pubblicato in Blog Taggato con: ,

Rimani aggiornato

* indicates required
È Semplice!
Contattaci per ricevere subito la tua demo gratuita di Simple Booking.
© 2004 - 2015 QNT S.r.l. a Socio Unico - Tutti i diritti riservati Sede legale: Via Lucca,52 - 50142 - Firenze - C.F. & P.IVA: 02333620488 - N.Rea FI-52 2110. Capitale Sociale € 19.000 i.v.
Privacy Policy - Cookie Policy