Come tornare a vedere le visite da TripAdvisor su Analytics

Chi ha la Business Listing di TripAdvisor attiva può aver notato su Google Analytics un calo preoccupante delle visite dal link al vosto sito.

Non vi preoccupate, però: il servizio funziona esattamente come prima, semplicemente TripAdvisor ha modificato un parametro e Google Analytics non può più distinguere le visite e le prenotazioni che provengono dal Gufo.

Come fare a renderle tracciabili? Ve lo spieghiamo noi.

Tutto nel gran calderone del “direct”

TripAdvisor ha cambiato il sistema con cui ridirezionava il link sul sito dell’hotel, eliminando del tutto il referer, cioè l’indirizzo del sito di provenienza.

Nessuna visita da TripAdvisor

Questo significa che, senza URL, Google viene ingannato nel credere che tutto il traffico della business listing non sia altro che “diretto”. Questo, ovviamente, rappresenta un bel problema, perché senza tracciamento è impossibile controllare l’andamento del profilo aziendale di TripAdvisor e, di conseguenza, il proprio investimento e il suo potenziale ritorno.

Come monitorare di nuovo le visite e le prenotazioni dal Profilo Aziendale

La soluzione al problema ci viene offerta direttamente da TripAdvisor “se non usate URL personalizzati per monitorare il rendimento dei vostri link di riferimento, potreste avere difficoltà durante la visualizzazione del traffico”.

Insomma, per continuare la monitorazione del link di TripAdvisor, è necessario modificarlo impostando un URL di destinazione personalizzato.

Per iniziare, andate sull Strumento di creazione URL di Google. dovete quindi generare un URL personalizzato: per farlo andate sull’apposito Strumento di creazione URL di Google.

Scrollando in basso la pagina, troverete un modulo da compilare inserendo questi dati:

  • url di destinazione, cioè il link su cui volete far atterrare le visite da TripAdvisor (http://www.ilmiosito.it);
  • la sorgente di campagna, che è “TripAdvisor”
  • il mezzo della campagna, che sappiamo essere appunto un “link”
  • il nome della campagna, utile per ritrovarla e per ricordare la provenienza delle visite, come ad esempio “Profilo_Aziendale_TripAdvisor”.

Il modulo per creare gli URL personalizzati di Google

Cliccando il tasto “Genera URL” vi verrà fornito un link personalizzato, che in questo esempio è così: http://www.ilmiosito.it/?utm_source=TripAdvisor&utm_medium=Link&utm_campaign=Profilo_Aziendale_TripAdvisor

Con il nostro nuovo URL personalizzato, torniamo sulla scheda del Profilo Aziendale e inseriamolo al posto di quello vecchio. Si tratta di un’operazione semplicissima, che vi mostreremo passo passo.

Effettuate il login su TripAdvisor e cliccate su “La vostra azienda”, poi, dal pannello centrale, selezionate la scheda “Gestite il Profilo Aziendale” e infine “Link di Contatti – Gestite link”.

Il menu per modificare il link

Ora non vi resta che selezionare la voce “Recapito annuncio” e inserire nella casella “indirizzo internet” il vostro URL personalizzato.

L'url personalizzato nella business listing

Da ora, potrete visualizzare le visite e le prenotazioni da TripAdvisor dalla scheda “Acquisizione – Campagne” presente sulla sinistra. Basterà cercare il nome che avete scelto in fase di creazione link per trovare tutti i dati che vi servono.

Ora potrete tornare ad analizzare l’andamento del Business Listing e potrete decidere se i migliaia di euro investiti su TripAdvisor portano a un ritorno per voi soddisfacente.

Pubblicato in Guide Taggato con: , , ,

Rimani aggiornato

* indicates required
È Semplice!
Contattaci per ricevere subito la tua demo gratuita di Simple Booking.
© 2004 - 2015 QNT S.r.l. a Socio Unico - Tutti i diritti riservati Sede legale: Via Lucca,52 - 50142 - Firenze - C.F. & P.IVA: 02333620488 - N.Rea FI-52 2110. Capitale Sociale € 19.000 i.v.
Privacy Policy - Cookie Policy