Instagram: scarica la guida gratuita per promuovere il Tuo Hotel

I viaggiatori e i sognatori guardano sempre di più le pubblicità di hotel e destinazioni su Facebook e Instagram. Questo perché, con l’avvento dei Dynamic Ads for Travel, molti grandi brand (e non solo) dell’ospitalità hanno aumentato gli investimenti del 300% rispetto all’anno precedente.

Tu quanto stai investendo per promuovere il tuo hotel nel 2017?

Abbiamo pensato ad un regalo per te ma prima c’è una cosa che devi sapere, però, ed è importante che sia chiara fin da subito: se vuoi investire in pubblicità e vuoi scegliere un social network per iniziare, salta Facebook e parti da Instagram.

Sì, Facebook ha più utenti. Sì, tu o la tua agenzia avete magari più esperienza commerciale con la prima creatura di Zuckerberg.

Sappi però che Facebook si è rivelato “troppo” efficace in tutti i settori quindi la bacheca degli utenti ha raggiunto una sorta di saturazione pubblicitaria. Non c’è, insomma, più spazio. Questo significa meno visualizzazioni e costi relativamente più alti perché la competizione è sempre più serrata.

Non si tratta di un’idea o una suggestione. Sono fatti brillantemente esposti dal CFO di Facebook, David Wehner, durante la riunione degli azionisti sui risultati finanziari dell’ultimo quadrimestre del 2016.

Ci dobbiamo preoccupare, quindi? No, affatto.

Perché se Facebook ha subito una relativa battuta d’arresto, Instagram sta crescendo in maniera esponenziale: è cresciuto da 400 milioni di utenti mensili a 600 nel giro di un anno, con un mercato della pubblicità a malapena esplorato per molti settori.

Instagram sarà, nelle parole stesse di Wehner, la miglior soluzione per le pubblicità nel Travel, con risultati migliori, costi inferiori e un’esposizione del marchio che non potrà che crescere per tutta la durata del 2017.

Ma questa volta devi essere veloce e pronto a questa sfida, perché la concorrenza e le OTA non aspettano.

 

Le tre strade del successo su Instagram

Ci sono tre cose che puoi fare per avere una presenza dilagante su Instagram:

  1. postare continuamente contenuti di valore che riconducano al tuo hotel  e alla tua destinazione. Provaci, potresti prenderci gusto
  2. coinvolgere, stimolare e premiare i clienti che pubblicano su Instagram le loro esperienze durante il soggiorno;  questa è la parte “gratis” che porta più valore ed engagement, perché le immagini sono più spontanee e disinteressate
  3. fare advertising a pagamento in maniera professionale e “senza” badare tanto a spese, per ricordare che esisti a chi ha già manifestato un interesse passando dal tuo sito o dal tuo booking engine.

Tu non sai chi ti ha consultato, ma Instagram sì.

Bottone per scaricare la guida di Instagram

Nelle prossime settimane scopriremo le migliori pratiche per creare engagement su Instagram, ma se inizi già da adesso a sperimentare con le sue inserzioni potrai mettere il piede dentro la porta prima che anche questa ti si chiuda in faccia, come sta succedendo con Facebook.

Le inserzioni di Instagram ti spaventano o non le conosci?

Non ti preoccupare, sull’argomento abbiamo scritto per te una comoda guida illustrata, che ti insegna passo passo come creare la tua prima pubblicità su Instagram.

Il costo? Zero, ovviamente.

Scarica adesso la guida “Instagram Ads” e inizia subito a dare visibilità al tuo Brand per ricevere prenotazioni dirette.

Prima che arrivino anche le OTA che solitamente investono sul tuo Brand name più di te. Sarà un caso…?

Pubblicato in Blog, Social Media Taggato con: , , ,

Rimani aggiornato

* indicates required
È Semplice!
Contattaci per ricevere subito la tua demo gratuita di Simple Booking.
© 2004 - 2015 QNT S.r.l. a Socio Unico - Tutti i diritti riservati Sede legale: Via Lucca,52 - 50142 - Firenze - C.F. & P.IVA: 02333620488 - N.Rea FI-52 2110. Capitale Sociale € 19.000 i.v.
Privacy Policy - Cookie Policy