Digital Marketing che converte – I trend 2016

La  competizione nel settore travel non è mai stata così spietata, con i potenziali clienti da intercettare nelle 4 fasi di prenotazione su una moltitudine di canali e dispositivi, con poco spazio per l’improvvisazione.

Per rimanere rilevanti in uno scenario così complesso, gli hotel devono essere capaci di integrare tutte le proprie strategie di vendita su ogni canale, scegliendo al contempo i migliori strumenti tecnologici e i migliori partner.

Con una tale moltitudine di variabili, non è strano che le strategie di digital marketing stiano evolvendo a una velocità straordinaria.

Per questo il report di Performance Horizon e WBR Digital sullo stato del digital marketing nel settore travel è molto interessante per chi, in questo settore costantemente mutevole, vuole vedere come si comporta il resto dell’industria e quali sono i trend del momento.

 

Si parte con quali iniziative di marketing le compagnie ritengono portino più prenotazioni, in ordine di preferenza:

  1. ricerca organica;
  2. email marketing;
  3. PPC sui motori di ricerca.digital-marketing-hotel

È interessante notare come il 65% degli intervistati ritiene i social media un canale di conversione importante per il settore viaggi.

La lista non sorprende, ma fornisce qualche spunto di riflessione per gli hotel italiani, spesso restii a investire tempo e denaro nella scrittura, ottimizzazione e personalizzazione delle proprie email e newsletter. Eppure ormai da anni si rivela uno dei canali con il ROI più robusto a fronte di un investimento spesso minuscolo.

 

Per quanto riguarda la ritenzione del cliente, svettano l’email marketing e i social media, seguiti dal retargeting e la ricerca organica. Il retargeting è, a conti fatti, una metodologia che non potrà che crescere d’importanza nei prossimi anni: quando si riesce a intercettare un cliente in un mercato così competitivo, lasciarselo sfuggire non contattandolo più è un peccato capitale.

digital-marketing-hotel2

 

Merita più di uno sguardo il grafico che mostra come venga suddiviso il budget fra i vari canali di marketing online (perché si dà per scontato ci sia, un budget. Sbagliamo?).

Al primo posto con il 40% delle preferenze troviamo il PPC sui motori di ricerca, seguito dall’email marketing e dalla SEO.

digital-marketing-hotel3

Curioso come i social media siano considerati fondamentali sia nella ritenzione sia nelle conversioni da molti degli intervistati, eppure solo il 7% lo ritiene il canale principale d’investimento.

Pochi gli investimenti sul mobile, per ora, ma è un trend che cambierà a breve. Gran parte del traffico del sito dell’hotel passerà dai dispositivi mobile e tutte le strategie di marketing dovranno essere pensate (e ottimizzate) per i piccoli schermi.

 

Potete scaricare il report completo a questo link.

Pubblicato in Marketing Taggato con: , , , ,

Rimani aggiornato

* indicates required
È Semplice!
Contattaci per ricevere subito la tua demo gratuita di Simple Booking.
© 2004 - 2015 QNT S.r.l. a Socio Unico - Tutti i diritti riservati Sede legale: Via Lucca,52 - 50142 - Firenze - C.F. & P.IVA: 02333620488 - N.Rea FI-52 2110. Capitale Sociale € 19.000 i.v.
Privacy Policy - Cookie Policy