4 Buoni motivi per non scegliere Simple Booking

Ieri guardavo la pubblicità della Mini Cooper alla TV che spiegava perché non comprarla. Nonostante non rientri nei miei desideri, devo ammettere che mi abbia colpito.

Ho deciso quindi di declinare la provocazione sull’hotellerie e di fare un esercizio sul perché un Hotel, o meglio, un Albergatore, un Direttore, un Revenue Manager non dovrebbe scegliere Simple Booking.

Certo, non è facile perché è un po’ come dire che tuo figlio non è il migliore, ma mi sono violentato e ce l’ho fatta. Anzi, dimmelo tu se ci sono riuscito.

Allora, chiunque tu sia, ti spiego almeno quattro buoni motivi per non scegliere Simple Booking per il tuo amato Hotel, in sostanza perché fai bene a non cambiare il tuo software di prenotazione e magari risparmiare anche qualche centinaio di euro sul canone annuale.

  1. Fai molto bene se per te le prenotazioni dirette sono marginali, quindi non sei sensibile all’argomento e lasci che l’occupazione del tuo hotel sia tutta a carico delle OTA. Insomma, preferisci pagare molto di più di commissioni per farti trovare i clienti che da solo non hai voglia di cercare.
  2. Fai abbastanza bene se per te un cliente vale l’altro. Poi diciamocela tutta: se uno vuole prenotare da te, alla fine un modo lo trova! Questo anche se il booking engine che hai sul tuo sito non garantisce le migliori garanzie di conversione, cioè non assicura la capacità di trasformare un visitatore in un cliente reale che ti porta soldi. Tanto esistono ancora i telefoni, le email e le OTA. Insomma, caro cliente, se vuoi prenotare una camera devi essere motivato.
  3. Fai benino se sono i tuoi collaboratori a dover usare qualsiasi sistema di prenotazione online, i pms e tutti gli altri tool per la gestione dell’hotel; che si arrangino a capire come funzionano, tanto, semmai, chiamano l’help desk tecnico. Sistemi arcaici, procedure complesse, tempi tripli per fare un listino, un pacchetto, un aggiornamento tariffario o una chiusura di date sono problemi che non ti tangono; se loro diventano matti per usarli è perché sono incapaci.
  4. Hai fatto strabene se per te la sicurezza informatica, la privacy e il GDPR sono aspetti che ignori fino a quando non ti fa visita la Guardia di Finanza per il mancato rispetto delle regolee ti appioppa una multa da migliaia di Euro. Un piccolo consiglio, se ti è già capitato, cerca un booking engine che abbia la certificazione PCI e di Livello 1 perché tutte le altre sono autocertificazioni che valgono zero.

Insomma, io non so se ti ho dato buone motivazioni per non scegliere Simple Booking ma se sei felice come stai e se i tuoi collaboratori hanno abbastanza tempo libero da non dover usare una soluzione centralizzata che ti gestisca le prenotazioni sul tuo sito, quelle sulle OTA, i social network, Google, i Metasearch, tutto con un solo click e in maniera facile davvero, allora fai bene a non provarlo nemmeno.

Se invece ti sei formato e hai la sensazione che la prima cosa da fare è abbattere tutte le barriere tecnologiche che creano distanza tra te e il cliente, se credi che la sicurezza in un mondo di hacker ti faccia dormire sonni più tranquilli e se vuoi bene ai tuoi collaboratori quindi ti piace vederli felici oltre che riconoscenti e sorridenti, allora prova Simple Booking e valuta di persona e senza impegno se può essere una buona opportunità per maggiori guadagni domani e meno stress da subito.

 

All The Best (Direct),

Duccio Innocenti

Pubblicato in Opinioni Taggato con:

Rimani aggiornato

* indicates required
È Semplice!
Contattaci per ricevere subito la tua demo gratuita di Simple Booking.
© 2004 - 2015 QNT S.r.l. a Socio Unico - Tutti i diritti riservati Sede legale: Via Lucca,52 - 50142 - Firenze - C.F. & P.IVA: 02333620488 - N.Rea FI-52 2110. Capitale Sociale € 19.000 i.v.
Privacy Policy - Cookie Policy