Cosa vogliono gli ospiti dal tuo brand sui Social

I social media sono sempre più spesso l’inizio del percorso di conversione per un hotel, perciò presentarsi bene e gestire il proprio brand con intelligenza può fare davvero la differenza.

Per iniziare è importante conoscere il pubblico, sapere cosa amano seguire e cosa invece evitano come la peste. Per evitare di andare per esclusione e rischiare di perdere conversioni per strada, ci viene in aiuto la pubblicazione dello Sprout Social Index per il terzo trimestre del 2016, uno studio che analizza i comportamenti degli utenti nei confronti dei brand presenti sui social.

 

Cosa infastidisce gli utenti?

Il 57,5% degli utenti afferma di essere irritato da un brand quando il numero di post promozionali aumenta in maniera sensibile.

Azioni dei brand che infastidiscono gli utenti nei social media

Quali sono i comportamenti che infastidiscono di più gli utenti, allora?

  • Le troppe promozioni
  • Un uso sconsiderato di termini astrusi, specialistici o troppo colloquiali.
  • La mancanza di stile e personalità ben delineati
  • Un pessimo umorismo
  • Scarsa reattività nella risposta

Ciò significa che gli hotel dovrebbero pubblicare meno contenuti promozionali, migliorare il loro modo di comunicare ed essere più disposti e predisposti al dialogo, possibilmente suonando genuini e “veri”, senza forzare.

 

Perché gli utenti seguono un brand?

Il 73,4% degli utenti segue un brand semplicemente per i suoi prodotti e servizi, mentre il 58,8% è invece interessato alle promozioni.

I motivi per cui gli utenti seguono un brand

Altri motivi per cui gli utenti seguono il brand:

  • È divertente
  • Offre incentivi esclusivi alle piattaforme social (coupon, concorsi, giveaway)
  • Sono interessati al settore o all’argomento
  • Vogliono comunicare con il brand, sia per risolvere problemi sia, semplicemente, perché è piacevole
  • Altri amici lo seguono

Insomma, principalmente gli utenti devono essere interessati al brand o avere incentivi per seguirlo. Ciò detto, una chiave interessante può essere quella di raggiungere i risultati producendo contenuti d’intrattenimento, perché la personalità di un brand può fare davvero la differenza.

 

Perché gli utenti smettono di seguire un brand?

Il 46% degli utenti smette di seguire un brand dopo troppi messaggi promozionali, mentre il 41,1% non lo segue più dopo aver trovato irrilevanti o insignificanti i contenuti pubblicati.

Azioni dei brand che portano all'unfollow

Un altro motivo preminente è la frequenza degli aggiornamenti: se un brand twitta troppo spesso o troppo poco, rischia di perdere una fetta considerevole dei propri follower. Bisogna insomma essere presenti e costanti nelle pubblicazioni, ma senza esagerare: sovraesporsi non porta necessariamente buoni risultati.

 

Come i Social Media incentivano gli acquisti

Esposizione di un brand sui social per incentivare l'acquisto

Se credete che i social non siano un buon luogo dove promuovere il proprio hotel, immagino vi stupirà sapere che il 57,5% di chi segue un brand sui social è disposto a prenotare da lui. Tuttavia la maggior parte degli utenti deve essere esposto al prodotto fra le 2 e le 4 volte prima di procedere alla transazione. Dalla quarta visualizzazione in poi, se non ha acquistato è difficile lo farà in un secondo momento.

Insomma, non vi scoraggiate se le prime volte i vostri contenuti non portano prenotazioni, ma non insistete troppo, perché probabilmente il problema a quel punto non è la visibilità ma la promozione stessa.

 

I settori più amati sui Social

I dieci settori più amati nei social media

Nonostante il mercato del travel online sia uno dei più importanti, rimane solo in quinta posizione. Non stupisce, perché da una parte il marketing delle OTA (ma anche delle grandi catene) è così aggressivo da allontanare i viaggiatori sporadici, e dall’altra si tratta di un settore in cui si sperimenta poco per quanto riguarda i contenuti offerti.

 

Sintesi dei dati più importanti

  • L’86% degli utenti dei social media vogliono seguire i brand sulle piattaforme che usano
  • Il 75% degli utenti hanno acquistato qualcosa perché lo hanno visto sui social
  • Il 71% degli utenti hanno smesso di seguire perché imbarazzati dai suoi contenuti, ritenuti ridicoli, irrispettosi o semplicemente fuori contesto.

 

Cosa può imparare un hotel da tutto questo?

Un hotel sui social non deve solo pubblicare contenuti, controllare i commenti e segnare le conversioni su Excel. Bisogna saper ascoltare e comprendere gli utenti, tastandone il polso e prendendosi a cuore le loro preoccupazioni.

Un brand che sa parlare davvero ai suoi follower è un brand dal volto umano, che quando comunica viene percepito come genuino e autentico, perciò più autorevole e degno di fiducia.

Per creare una miglior presenza sui social, il brand dovrebbe quindi:

  • conoscere meglio il proprio pubblico;
  • Offrire un giusto mix di contenuti di valore e promozionali;
  • Scrivere con un tono di voce autentico;
  • Reagire subito agli stimoli degli utenti.

 

 

Fonte dell’articolo: What makes people follow or unfollow a brand? di Tereza Litsa.

Pubblicato in Social Media Taggato con: , ,

Rimani aggiornato

* indicates required
È Semplice!
Contattaci per ricevere subito la tua demo gratuita di Simple Booking.
© 2004 - 2015 QNT S.r.l. a Socio Unico - Tutti i diritti riservati Sede legale: Via Lucca,52 - 50142 - Firenze - C.F. & P.IVA: 02333620488 - N.Rea FI-52 2110. Capitale Sociale € 19.000 i.v.
Privacy Policy - Cookie Policy