Aumenta anche tu le entrate come fanno Hilton e Marriott… automaticamente

Ti ricordi i bei tempi quando il tasso di occupazione in Hotel faceva perdere il sonno al Direttore, ogni camera invenduta era un colpo al cuore e valeva un’occhiataccia dal proprietario?

Poi venne in soccorso la figura del Revenue Manager, si sprecarono corsi e professionisti di ogni dove che, con la pratica dell’abbassamento delle tariffe, riuscirono sì a riempire le camere del Direttore, ma non il portafogli del Proprietario.

Ancora non ci siamo.

Concorrenza sleale con i competitor e aste al ribasso distrussero i margini operativi, non rendendo sostenibile costanti ristrutturazioni né pagamenti adeguati al personale, finendo dritti dritti nelle fauci di TripAdvisor che, fregandosene degli urli dell’albergatore, pubblicava (e pubblica ancora) commenti e recensioni poco edificanti.

E tutto si è avvitato in un circolo vizioso e mortale.

Per fortuna le OTA presero il sopravvento e, grazie alla loro potenza economica, comprarono il mercato creando una domanda spropositata capace di acquistare camere a tutti, belli e brutti.

Adesso sì che funzionava tutto e – al grido di “W la piena occupazione!” – il Direttore iniziava a dormire meglio, il Revenue Manager si ergeva a paladino del pricing e il Proprietario finalmente poteva dar via alle ristrutturazioni, mandare i figli alla scuola privata e partire per un bel viaggio alle Maldive con la moglie.

Però succedeva che il commercialista chiudesse il  bilancio e udite udite… la grande occupazione non si era materializzata in soldi.

L’albergatore, basito, urlava dalle Maldive come i titolari della Duke & Duke nel famoso film “Una poltrona per Due” quando esigono che la Borsa americana venga riaperta solo per loro.

I grandi guadagni ipotizzati dalla piena occupazione erano magicamente svaniti a suon di commissioni delle OTA.

Anche oggi sei probabilmente in questa situazione e la domanda che ti farai è: posso rinunciare alle OTA?

No ormai no, il mercato è loro.

C’è solo un modo per guadagnare, cioè lavorare sulle revenue dirette per farle arrivare almeno a 1/3 del fatturato global usando questa strategia in tre punti:

  1. comprare il traffico al 10%;
  2. trattare ogni visitatore web come fosse l’ultimo;
  3. Aumentare il valore delle prenotazioni dirette.

Oggi concentriamoci sul terzo punto.

Partiamo smontando subito un preconcetto: non è vero che una volta ricevuta una prenotazione si possa solo attendere e sperare che non venga cancellata fino all’ultimo momento.

Chi usa l’Upselling automatico e il Cross-Selling può aumentare le entrate del 12% con un semplice trucco psicologico: ogni cliente che ha prenotato un soggiorno soffre all’inizio per la cifra spesa, ma dopo poco tempo il suo cervello tende ad assimilarla ed entra inconsciamente nella dinamica della Sunk Cost Fallacy (fallacia dei costi irrecuperabili).

“Ormai ho speso già X euro, aggiungere Y euro cosa mi cambia?”

Ed è proprio qui che possiamo iniziare a stimolarlo con gli upgrade di camere superiori invendute ed eventuali servizi aggiuntivi che inizialmente aveva ignorato.
Prova a offrirgli un upgrade in camera Superior a soli 17,85 euro seguendo un semplice link e guarda cosa succede!

Il tuo booking engine deve offrirti questo servizio senza costarti alcuna fatica: imposti le regole e lui deve inviare le proposte alle persone giuste, generando per te soldi a costo zero.

E la camera inferiore sulla quale il sistema ha fatto l’upgrade? Il booking engine la rimetterà in vendita automaticamente, anche sulle OTA, così che tu abbia sempre a parità di occupazione le miglior tariffe, mentre i tuoi concorrenti che avranno già finito le basic si troveranno con il cerino, in questo caso le camere più care, in mano.

Insomma, senza alcuno sforzo guadagnerai di più, fornirai un servizio migliore ai tuoi clienti e avrai un vantaggio significativo sulla concorrenza.

Lo sai che i revenue manager di successo continuano a mettere disponibilità di camere inferiori anche se sono Superior proprio per questo motivo?

Così che potranno vendere l’upgrade a Superior e, se proprio non riescono, lo regaleranno e guadagneranno comunque una recensione positiva!

Chiaro che questa dinamica vede il suo successo maggiore nei periodi di media e bassa occupazione, non in alta occupazione quando sono tutti bravi a vendere.

Se anche tu utilizzi già Simple Booking, richiedi adesso l’attivazione del modulo Gratis fino a Dicembre e prova tu stesso l’effetto di guadagnare più soldi a costo zero!

 

VOGLIO FARE UPGRADE. ADESSO

Nb: questa funzionalità ce l’hanno chiesta gli Albergatori più attenti alle Prenotazioni Dirette e che oggi giocano ad armi pari con le OTA. Unisciti a noi.

Pubblicato in News Taggato con: , ,

Rimani aggiornato

* indicates required
È Semplice!
Contattaci per ricevere subito la tua demo gratuita di Simple Booking.
© 2004 - 2015 QNT S.r.l. a Socio Unico - Tutti i diritti riservati Sede legale: Via Lucca,52 - 50142 - Firenze - C.F. & P.IVA: 02333620488 - N.Rea FI-52 2110. Capitale Sociale € 19.000 i.v.
Privacy Policy - Cookie Policy